Il 2022 si apre nel segno delle novità Landini

In uscita il nuovo numero de Il Landinista, che diventa maggiorenne
29 Novembre 2021
Fieragricola 2022
23 Febbraio 2022

Dal Lamma di Birmingham al FIMA di Saragozza, passando per Fieragricola di Verona: saranno questi alcuni dei principali appuntamenti che faranno da palcoscenico, nella prima parte del 2022, alle novità Landini, i trattori dal cuore made in Italy e dallo sguardo rivolto al futuro.

Il marchio del gruppo Argo Tractors si presenta al nuovo anno con la forza della tradizione, la passione per l’innovazione e l’attenzione al design e al fattore umano, interpretati nei nuovi prodotti e servizi della gamma.

 

Serie 6RS Robo-Six

Una delle principali novità è rappresentata dalla nuova serie 6RS Robo-Six Stage V, concepita per una clientela alla ricerca di versatilità, prestazioni e comfort. Il trattore è ideale per le lavorazioni in campo aperto, applicazioni foraggere, trasporti su strada e movimentazioni in ambito aziendale.

Emissionata Stage V, grazie al sistema di post-trattamento dei gas di scarico, la gamma presenta i modelli 6-135 RS, 6-145 RS e 6-155 RS, motorizzati FPT NEF 45 da 4,5 litri, 16 valvole e 4 cilindri, con potenze di 135hp, 145hp e 155hp. La disposizione di propulsore e trasmissione permette di raggiungere un passo di 2.560mm, garantendo grande stabilità, ma al contempo versatilità e maneggevolezza, grazie ad angoli di volta di 55 gradi.

La trasmissione Robo-Six con 6 marce Power Shift e 4 gamme offre 24 + 24 rapporti, che diventano 40 + 40 quando presente il Superriduttore. Ad ottimizzare l’efficienza del propulsore intervengono due modalità di lavoro pre-programmate: Eco e Power, con la prima orientata a privilegiare il contenimento dei consumi e la seconda che punta ad assicurare le massime prestazioni per velocizzare il completamento dell’attività in corso. La potenza viene esaltata dalla presa di forza a 4 velocità.

La ruota posteriore raggiunge la misura massima con le 650/60R38 e la massa ammissibile arriva fino a 9.500kg.

L’impianto idraulico a centro chiuso è dotato di una pompa da 123 l/min capace di gestire fino a 7 distributori (anche elettronici e ventrali) e sollevatore posteriore controllabile elettronicamente con una capacità massima di 7.200 kg. Il sollevatore anteriore è in grado di alzare fino a 3.200kg.

Design ed ergonomia, comfort e tecnologia applicata al miglioramento delle condizioni di lavoro sono le altre caratteristiche che rendono 6RS Robo-Six il miglior alleato in campo e in azienda.

La nuova cabina Landini High Vision” è caratterizzata dal tetto panoramico omologato FOPS e dalla botola per la ventilazione naturale, che esaltano le prestazioni della trattrice nell’uso del caricatore frontale L40 e nelle lavorazioni di fienagione. Senza dimenticare i fari a Led, fino a 14 disponibili, di cui 8 integrati sul tetto per ottimizzare la visione anche in notturna.

A migliorare ulteriormente le condizioni di guida interviene la cabina a sospensione meccanica combinata con l’assale anteriore sospeso a bracci indipendenti.

La cabina è progettata con materiali di alta qualità di derivazione automotive come la stessa attenzione a design e funzionalità viene affidata alla strumentazione di comando, completamente ergonomica, con monitor touch screen da 12 pollici e joystick multifunzione “all in one”.

Particolare attenzione è dedicata alle soluzioni che agevolano la manutenzione del trattore. In questo senso, il nuovo cofano con apertura a 90 gradi e i radiatori a ventaglio permettono di effettuare interventi sul mezzo in modo semplice, rapido e sicuro.

Il sistema “Precision Steering Management” per il controllo e la gestione della guida satellitare, la funzione ISOBUS per la connettività tra trattore e attrezzature e il sistema di gestione di flotta e di diagnostica da remoto Landini Fleet & Remote Diagnostic Management operano in sinergia alla volta di massimizzare l’efficienza e la redditività delle quotidiane attività in un’ottica di contenimento dei costi operativi.

 

Trekker4

Debutto nel 2022 anche per Landini Trekker4 emissionato Stage V, dotato di filtro antiparticolato DPF a rigenerazione passiva, catalizzatore di ossidazione DOC e, solo per i modelli con oltre 56 Kw di potenza, si aggiunge il catalizzatore a riduzione selettiva delle emissioni SCR e serbatoio AdBlue da 10,5 litri.

I modelli 4-085, 4-095, 4-105, 4-110 e 4-120 offrono potenze che variano da un minimo di 75hp a un massimo di 112hp.

Le dimensioni e altezza, invariate rispetto alla famiglia Stage IIIB, rendono Trekker4 adatto per lavorazioni nei frutteti (versione F) e in montagna (versione M). Lo stile segue il nuovo ed apprezzato family feeling adottato per i nuovi prodotti di Casa Landini.

La novità più importante riguarda la piattaforma che risulta essere completamente sospesa rispetto al carro e al vano motore. Questa soluzione permette un isolamento totale dal calore e dalle vibrazioni con un evidente miglioramento del comfort. Migliorate la visibilità frontale e laterale e l’ergonomia, grazie al posto guida ottimizzato e alla consolle dei comandi laterali completamente riprogettata.

A richiesta, la nuova cabina a 6 montanti disponibile con sistema di filtraggio in categoria 2, climatizzatore e radio, protegge l’operatore dalle polveri, dal rumore e dagli agenti atmosferici in tutte le stagioni dell’anno.

La trasmissione da 16 + 8 velocità opera tramite inversore sincronizzato (un plus rispetto alla concorrenza) ed è configurabile con overdrive, per aumentare la velocità di punta fino a raggiungere i 15 km/h, o, in alternativa, con il Superriduttore, che consente una velocità minima di 300 metri orari.

Le cingolature sono disponibili in acciaio o in gomma. Nella versione F con carreggiata di 1.100 mm, le catenarie in acciaio semi lubrificate vanno da 310 a 360 mm di larghezza, mentre nella versione M con carreggiata di 1.300 mm, le stesse catenarie sono disponibili da 400 o 450 mm. Le suole in gomma hanno, per entrambe le versioni, una larghezza di 400 mm, con carreggiata di 1.132 mm nel modello F e 1.300 mm nel modello M.

I pedali dei freni sono sospesi in stile automotive e comandati idraulicamente, a tutto vantaggio del comfort e della sicurezza.

I serbatoi, uno posteriore e uno laterale, collegati tra loro, hanno una capacità totale di 85 litri, permettendo la massima autonomia lavorativa durante la giornata in campo.

Trekker4 dispone di un circuito idraulico a pompa doppia, una da 28,5 l/min per lo sterzo e una da 42 l/min per la gestione dei sollevatori e dei distributori. All’equipaggiamento base, 3 distributori idraulici posteriori, possono esserne aggiunti altri due opzionali fino ad arrivare ad un totale di 5, con 6 attacchi rapidi anteriori e regolatore di portata in opzione. Il sollevatore posteriore, ulteriormente potenziato rispetto alla precedente versione ed arricchito dell’opzione ELS disponibile a richiesta, ha una capacità di carico massima di 3.150 kg, nella configurazione standard e di 4.500 kg, quando allestito con 2 cilindri idraulici addizionali.

Trekker4

 

REX4

Landini REX4, gamma di riferimento tra i trattori specialistici, si presenta con motorizzazioni Stage V grazie all’innovativo sistema composto da filtro antiparticolato DPF a rigenerazione passiva, catalizzatore di ossidazione DOC e, per i modelli oltre i 75 cavalli, catalizzatore a riduzione selettiva delle emissioni SCR e serbatoio AdBlue con il pratico sistema di accesso e rabbocco rapido.

REX4 comprende trattori versatili ed efficienti, disponibili in versione piattaforma nelle declinazioni F, GE, GB e GT ed in versione cabina V, S, F e GT.

I modelli REX 4-080, 4-090, 4-100, 4-110, 4-120 offrono potenze da 75hp a 112hp. I motori Deutz a 4 cilindri e 16 valvole, da 2,9 litri, Turbo Intercooler ad iniezione elettronica Common Rail, garantiscono ottime prestazioni in termini di riserva di coppia, maggiore reattività e minori consumi. Presente il dispositivo Engine Memo Switch che registra e richiama rapidamente il regime del motore più adatto, velocizzando il lavoro.

Particolare attenzione per la manutenzione del motore che, grazie a soluzioni dedicate viene portata da 500 a 1.000 ore.

Tra le diverse configurazioni di trasmissione spicca la nuova versione Robo-Shift 48 + 16, con inversore elettro-idraulico e cambio completamente robotizzato delle velocità e delle marce sotto carico HML, controllabile da un ergonomico ed intuitivo joystick multifunzione.

La disponibilità di un telaio studiato appositamente per applicazioni ventrali e frontali amplifica ulteriormente la versatilità della gamma REX4.

REX4 presenta altresì una soluzione all’avanguardia anche lato comfort operatore: cabina a sospensione meccanica e assale anteriore sospeso, quest’ultimo disponibile anche per la versione piattaforma. A completare il quadro di ergonomia e funzionalità è l’opzione dei fari Full-LED, disponibile su tutta la gamma.

La facilità di guida viene ulteriormente esaltata dal sistema ADS (Avanced Driving System) abbinabile a sistemi di guida satellitare assistita e telemetria.

Per la versione cabina il peso a vuoto è contenuto tra 2.900kg e 3.600kg, con una massa massima ammissibile di 5.250 kg, passo di 2140 mm (2190 mm per versione V) e larghezza minima di 1.000 mm (V).

Landini REX4 è un trattore altamente versatile, grazie al circuito idraulico a centro aperto, dotato di una pompa da 30 l/min per lo sterzo e 58 l/min per la gestione dei servizi. Disponibile anche una terza pompa in tandem che permette di raggiungere una portata totale di 94 l/min ai servizi, con una disponibilità di 55 l/min ad appena 1500 giri motore.

All’equipaggiamento di base possono essere aggiunti distributori opzionali per un totale di 4 posteriori (3 meccanici e 1 elettroidraulico con selettore di flusso a 4 o 6 vie) e fino a 3 ventrali elettroidraulici; disponibile anche una configurazione con 4 distributori posteriori completamente elettroidraulici, anch’essi abbinabili ad un distributore ventrale.

REX4

 

REX3

La nuova motorizzazione con emissionamento Stage V caratterizza anche la serie REX3. La serie si caratterizza per il look del cofano che rispetta il nuovo family feeling Landini e per innovative soluzioni tecnologiche, già premiate con l’ingresso tra i finalisti del prestigioso Tractor of the Year 2021 nella categoria “best of specialized”.

Punto di forza di REX3 sono le dimensioni compatte per operare in vigneti, frutteti, orticoltura e per le lavorazioni in serra: passo di 1.950 mm, luce libera da suolo minima 213mm, larghezza esterna da 1.350mm a 1.617mm, altezza minima del volante da terra sulla versione piattaforma 1.256mm.

Landini REX3 è disponibile in versione piattaforma, cabina low profile e cabina standard.  La cabina standard, dedicata alla versione F, è dotata di tutti i migliori comfort nella convinzione che un ambiente di lavoro comodo, in ogni stagione, sia foriero di maggiore produttività. Tra le dotazioni anche una comoda barra porta monitor e l’utilizzo di materiali di derivazione automotive. La sua struttura a 4 montanti e le porte incernierate posteriormente garantiscono un facile accesso ed una perfetta visibilità a 360°.

La gamma conta due modelli motorizzati Kohler 4 cilindri, 16 valvole da 2,5 litri da 68hp e 75hp, con emissionamento Stage V. Potenti ed efficienti, grazie alla coppia massima che raggiunge, per entrambi i modelli, 315 Nm ad un regime di 1500 giri al minuto. La gestione rapida e precisa dei giri motore è garantita dal tasto Engine Memo Switch. L’autonomia operativa nell’intera giornata è assicurata dal serbatoio gasolio da 50 litri.

La trasmissione opera tramite inversore meccanico con comando al volante ed offre, con creeper, 16 + 16 velocità. Presa di forza a doppia velocità, sollevatore e PDF anteriori, attacchi rapidi sdoppiati e supporti per attrezzature ventrali (singole o doppie) e frontali completano la generosa gamma di allestimenti disponibili per la famiglia REX3.

REX3

 

Mistral2

Landini Mistral2 riprende ed aggiorna il nome della gloriosa serie di trattori compatti Landini. Il propulsore Kohler da 1,9 litri, 3 cilindri, turbo aftercooled si propone come il migliore della categoria per coppia massima (180Nm e 200Nm) disponibile a 1200 giri/minuto.

Due modelli, 2-055 e 2-060, adatti per attività specialistica, ma anche ad operazioni di municipalità, come sfalcio dell’erba e manutenzioni periodiche del verde pubblico. È disponibile nella configurazione Standard, piattaforma o cabina e GE (Ground Effect), solo piattaforma.

Mistral2 è il miglior trattore specialistico del proprio segmento in termini di compattezza, grazie al passo di 1.790mm, alla larghezza minima di 1.260mm, al  peso di 1.780kg per la versione cabina e ad una massa massima ammissibile di 3.050kg.

Gli pneumatici posteriori, disponibili in configurazioni da 20” e 24”, permettono alla versione GE di contenere le altezze cofano da terra rispettivamente in 1.131mm e 1.206mm (sulla versione Standard tali misure sono 1.230mm e 1.301mm).

Mistral2

 

Landini 5-085

Landini 5-085, trattore ideale nel segmento multi-utility, dispone a richiesta del caricatore frontale L15 con joystick ergonomico dedicato, che ne esalta la versatilità.

Maneggevole e facile da usare grazie al passo di 2.171mm, ai riduttori posteriori che possono ospitare ruote da 34” e questo, abbinato ad una massa massima ammissibile di 5.800kg, rende Landini 5-085 il compagno ideale per ogni attività aziendale.

Il sollevatore posteriore a comando meccanico, preciso e semplice da utilizzare in combinazione con il sistema ELS (Ergonomic Lift System), solleva fino a 3.900kg. In opzione disponibile anche il sollevatore elettronico con comandi remoti sui parafanghi. La presa di forza è disponibile a 1, 2 o 4 velocità e, anteriormente, è possibile selezionare un sollevatore da 1.600kg di capacità con relativa presa di forza.

Landini 5-085 monta un motore FPT, omologato Stage V, da 3,4 litri, 4 cilindri e 8 valvole, Turbo Intercooler con iniezione elettronica Common Rail, capace di sfruttare tutti i 75 hp per un’ottima capacità di traino e risulta Best in Class per la coppia da 375 Nm ad appena 1.400 giri minuto, rendendolo equiparabile ad un trattore di potenza maggiore.

Particolare attenzione viene riservata al design e al comfort dell’operatore, grazie soprattutto alla cabina a 4 montanti che massimizza la vetratura con visibilità panoramica e assorbe le oscillazioni e le vibrazioni grazie a 4 silent-blocks, creando un ambiente di lavoro protetto e un ottimo isolamento acustico.

Tutti i trattori Landini sono equipaggiabili di sistemi di guida satellitare assistita e di protocolli per la gestione della flotta e la diagnostica da remoto.

5-085

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi